Recensione Autoradio JVC KD-X130 | Opinioni.it

Informativa breve sui cookies

Questo sito utilizza cookie di "terze parti", ossia di cookie installati da un sito diverso tramite il sito che si sta visitando. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Recensione Autoradio JVC KD-X130

Voti
  • Diplay: 6
  • Formati Supportati: 9
  • Ingressi: 6
  • Optional: 5
Dati tecnici
  • Potenza: MOSFET 50 W x 4
  • Formati audio: WAV / MP3 / WMA / FLAC / Ingresso AUX
  • Radio FM/AM
  • Equalizzatore digitale
  • Display LCD 14 segmenti
  • Connettore ISO
  • Canali per subwoofer
Punti forti
  • Suono JVC
  • Disponibile canale per Subwoofer
  • Buona potenza 50W
  • Molti formati audio supportati
  • Display leggibile con luce intensa
Punti deboli
  • Display troppo semplificato
  • Non compatibile Bluetooth
  • Non compatibile CD

Display 6/10 
A prescindere da tutte le funzioni che un sistema per l'ascolto musicale in auto può vantare, il primo elemento che ci giunge all'occhio è il suo schermo, che è di vitale importanza per riuscire ad utilizzare agevolmente i controlli mentre si guida senza doversi perdere in manovre complicate. Su questa autoradio è stato puntato tutto sulla semplicità dell'interfaccia. L'esito è controverso: può incontrare i gusti e le aspettative di chi cerca un'autoradio spartana, ma -d'altra parte- il risultato è decisamente controproducente viste le tendenze di mercato. Il display dell'Autoradio JVC KD-X130 è a 14 segmenti LCD con caratteri bianchi e luminosità generale regolabile. In effetti è il punto debole di questo apparecchio, perché non rispetta a pieno i parametri imposti al mercato da dispositivi di fascia analoga che vantano display molto più articolati, anche se a volte con eccessi di segnalazioni e funzioni che lasciano un po' perplessi. Nel nostro caso si tratta di un display che porta fin troppo poche informazioni, con una grafica minimale e spartana. La visualizzazione lineare, ossia su una singola riga, su cui compaiono le informazione di base sulla traccia o sul canale radio che stiamo ascoltando, il che considerata la mole di metadati associati ad un qualsiasi file, al giorno d'oggi è sicuramente da considerarsi un po' poco. In pratica il display riporta solo il minutaggio e la posizione temporale, oltre al volume se stiamo ascoltando una traccia registrata su un dispositivo inserito nella porta USB standard, oppure la frequenza di sintonia e il volume in caso di ascolto di un programma proveniente da un canale radio. Ovviamente sul display sono anche riportate tutte le informazioni inerenti al tipo di sorgente da cui proviene lo stream dell'audio, sia che si tratti di un dispositivo smart, come ad esempio un telefono con sistema operativo Android o un iPhone, oppure che siano dati contenuti su di una semplice chiavetta USB. Le altre informazioni di esecuzione sono segnalate a mezzo icone fisse, come il modo di riproduzione, repeat, shuffle o normal e il comando in esecuzione al momento. A pro dello schermo restano comunque le grandi dimensioni della parte leggibile, il fatto che i caratteri sono ben luminosi e nitidi e che nella sua semplicità ci garantisce comunque che una condizione di illuminazione forte come la piena luce solare non ci impedirà di leggere quanto riportato. Tutto sommato come punto debole questo è discretamente superabile con un po' di pazienza. Se stai cercando una buona autoradio, potrebbe interessarti anche il modello Pioneer DEH-X9600BT.


Formati Supportati 9/10
Il modello JVC KD-X130 è un tipo di autoradio moderno, quindi priva di parti meccaniche per la riproduzione di CD, e possiede una porta USB e un ingresso jack AUX frontale da 3.5mm standarda fianco di uno slot per schede SD. In sintonia con le attuali richieste del mercato i formati audio che possono essere ascoltati e riprodotti con questo potente sistema integrato di amplificazione sono moltissimi, e a dispetto delle attese, la presenza del supporto per alcuni ci ha veramente sorpreso. JVC ha puntato molto sull'elevato grado di compatibilità coi formati più comuni presenti nel mercato dell'audio digitale, con un occhio alle richieste particolari di utenti esigenti e questo sistema è in grado di riprodurre gli mp3, uno dei formati compressi più diffusi in rete e dai quali un sistema attuale non si può assolutamente esimersi. A fianco di questi, però il JVC KD-X130 riproduce anche file in formato AAC, che sta sostituendo in molti ambiti il vecchio mp3 per via di una qualità di riproduzione e campionamento nettamente superiore, grazie ad algoritmi più moderni e che si usa diffusamente anche nel broadcast per le radio digitali. Tuttavia i sistemi DAB di broadcast radio digitale non sono supportati su questa autoradio. La riproduzione dei WMA, il formato compresso concorrente, diffuso grazie a Windows è garantita a fianco della possibilità di ascoltare anche i file in formato WAV non compresso. Fino a qua non siamo del tutto sorpresi, ma leggiamo sulle istruzioni che l'autoradio JVC KD-X130 riproduce anche il formato FLAC, che è non compresso e di elevata qualità, che la rende una scelta molto interessante per essere accostata a diffusori di classe elevata. Per quel che concerne la radio, sono possibili sintonizzazioni sia in banda FM che in banda AM per la completa compatibilità con le principali trasmissioni. Leggi anche le Opinioni sull'Autoradio Alpine UTE-72BT.

Ingressi 6/10
Il primo punto è la non di compatibilità con i CD audio, per i quali manca tutta la parte meccanica necessaria, essendo questo un prodotto orientato principalmente all'impiego in accostamento con una chiavetta USB di dimensioni non superiori ai 32Gb non formattata NFTS. Volendo è anche possibile anche l'impiego con schede SD fino a 2 Gb di capacità che vengono lette tramite inserzione nello sloto presente a fianco della porta USB. L'autoradio JVC KD-X130 è infatti dotata di una porta USB standard montata sul frontalino rimovibile. I dispositivi inseriti devono essere compatibili con le porte USB 2.0 per poter funzionare. Nel caso si desideri impiegare la porta con capacità di erogare una corrente massima di 500mA, il che ne limita l'uso come sistema per la ricarica delle batterie dei telefoni più recenti che spesso richiedono più di 1000mA. È possibile impiegare la porta USB per connettere dispositivi con sistema operativo Android o delle famiglie Apple tramite gli appositi adattatori non forniti, in modo tale da poterli impiegare esclusivamente con funzione di Mass Storage Device, il che al giorno d'oggi si può tranquillamente considerare almeno limitante se non del tutto superato. Per come è stata progettata non è possibile impiegare le funzionalità delle varie App degli smartphone e degli iPhone in maniera interattiva con questa autoradio. Il dispositivo riproduce esclusivamente i file audio contenuti nei sistemi di memorizzazione tramite il proprio software di conversione e non accetta la riproduzione diretta tramite applicazione di stream online come ad esempio dell'audio di un video su Youtube o di una canzone presa da Spotify. Se si desidera impiegare una applicazione dedicata siamo costretti necessariamente ad utilizzare un comune cavetto aux jack da 3.5mm standard per la comunicazione di audio in formato analogico, attaccandolo per esempio all'uscita delle cuffie. Ovviamente come tutti ben sappiamo questo tipo di soluzione presenta parecchi problemi spesso legati alla qualità dei cavi disponibili nei punti di distribuzione, che hanno una vita utile molto breve e tendono a rompersi sempre nel momento meno opportuno. Un altro fattore fastidioso è l'assenza di connettività Bluetooth, per cui tutte le comunicazioni dati devono necessariamente avvenire via cavo, il che in un ambito di guida non è del tutto indicato, o comunque sicuramente non è per nulla comodo. Gran parte dei dispostivi attuali infatti richiede una connettività wireless il che rende la scelta di questa autoradio un po' limitante.

Optional 5/10
La dotazione dell'autoradio JVC KD-X130 comprende un pratico telecomando che consente alle altre persone presenti sull'auto di controllare in remoto le funzioni della nostra radio, magari anche dall'esterno. Per implementare limitate funzioni Bluetooth è previsto l'adattatore a chiavetta KS-BTA50 ma in molti casi è risultato di scarsa utilità per un prodotto che comunque ha lasciato il passo ai modelli successivi su cui queste funzioni sono state integrate. Potrebbero anche interessarti le migliori Casse e i Diffusori Acustici.

 

Giudizio Finale

L'autoradio JVC KD-X130 è tutto sommato un prodotto buono per la riproduzione della musica in maniera ineccepibile, come ci si può aspettare a d occhi chiusi da JVC, leader nell'audio di qualità, anche nel settore automotive. Superate le diffidenze legate al display, forse davvero troppo semplificato e ridotto all'oso, le funzioni propriamente musicali sono in piene ottica JVC. Anche a volume elevato le timbriche sono ben bilanciate ed è possibile modificarle tramite gli equalizzatori interni con 12 preset disponibili e modificabili a piacimento per adattarli al suono della nostra auto. La potenza è più che sufficiente per un buon ascolto con 50w su 4 vie, ma è possibile collegare un sistema subwoofer esterno su un canale di uscita dedicato per incrementare la resa. La grossa pecca di questa autoradio è l'assenza della connessione wireless che ne limita la possibilità di impiego diretto con le applicazioni diffuse su smartphone e iPhone, tuttavia la presenza del cavo Aux ci permette di aggirare in maniera dignitosa questa lacuna. Il rapporto fra qualità e prezzo è accettabile, ma si deve considerare che è un sistema fuori produzione e già rimpiazzato dai suoi successori. Voto finale: 6,5