Recensione Fotocamera Canon Ixus 285 HS | Opinioni.it

Informativa breve sui cookies

Questo sito utilizza cookie di "terze parti", ossia di cookie installati da un sito diverso tramite il sito che si sta visitando. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Recensione Fotocamera Canon Ixus 285 HS

Voti
  • Display e mirino: 7,5
  • Obiettivo e sensore: 8
  • Controlli: 8,5
  • Funzioni Fotografiche ed Extra: 8
Dati tecnici
  • Sensore: CMOS tipo 1/2.3 retroilluminato 20.2 megapixel
  • Focale: 4,5 - 54,0 mm (equivalente a 35 mm: 25 – 300 mm) 
  • Zoom: 12x ottico, 4x digitale, 48x combinato
  • Display: a colori
  • ISO: 80, 100, 200, 400, 800, 1600, 3200 
  • Video: 480, 720, 1080 (hd)
  • Filtri: Correzioni digitali ed effetti 
  • Connettività: USB, hdmi, wifi e NFC
Punti forti
  • Compatta e molto contenuta nelle dimensioni
  • Di facile utilizzo e adatta ai principianti
  • Versatile
  • Molte funzioni automatiche e semiautomatiche
Punti deboli
  • Ricarica batteria da 2 ore e 20 minuti
  • ISO limitati

Display e Mirino
La Canon Ixus 285 HS è una fotocamera digitale compatta e come spesso accade per questo tipo di prodotti il mirino è il display sono due elementi coincidenti. Ciò significa che quindi in fase di valutazione dell'immagine si provvede anche alla mira prima di scattare. Lo schermo è a 3 pollici di diagonale corrispondenti a circa 7,5 cm con una definizione di 0.46 megapixel, che -tradotto in qualità- significa che l'immagine è sufficientemente definita. Con il livello di qualità del display l’immagine può essere considerata fedele e consente tranquillamente di distinguere ogni dettaglio della foto. Per una buona valutazione ovviamente si deve agire allargando o stringendo il campo del mirino. Una volta regolato il display aiuta molto nel fornire una risposta adeguata in fase di selezione. La luminosità dell'immagine può essere regolata su 5 livelli e di default si trova al livello 3. Tutto sommato si tratta di una sezione di buona qualità considerando la classe di costo della fotocamera e lo schermo può essere impiegato agevolmente anche da persone non esperte dei parametri più raffinati della fotografia. Confronta questo modello con la Canon Powershot G7 X Mark II.

Obiettivo e sensore
Elemento chiave che determina la qualità della fotocamera ovviamente è la sezione dell'ottica. Nella Canon Ixus 285 HS, sicuramente il sistema delle lenti e del sensore in ogni caso hanno l'ultima parola sulla generazione del file RAW, che deve poi essere elaborato successivamente dai processori. A dispetto del costo ridotto della fotocamera, niente da eccepire sia sulla profondità che sulla definizione delle immagini prodotte dal sensore. La tecnologia adottata è superiore rispetto alla comune CCD, trattandosi di una fotocamera CMOS. La superiorità di questo tipo di sensore è legata alla velocità di risposta che però si paga per quel che riguarda il fattore di rumore. La soluzione adottata da Canon per ridurre insorgenza di rumore, che in fotografia si traduce con sgranature fastidiose, soprattutto con sorgenti luminose scarse, è stata risolta retroilluminando la fotocamera. Questo sistema fornisce sostanzialmente una sorta di offset per gli elementi del sensore. Il dispositivo è un 1/2,3'' che è un formato spesso montato su camere di questa categoria. La definizione è di 20,2 megapixel, il che significa che in condizioni ottimali la definizione è molto alta. Se si spinge la ISO a valori alti o estremi, si troverà però il fastidioso fenomeno della sgranatura dovuto al rumore di fondo. Mantenendosi comunque su livelli ISO bassi con una illuminazione almeno dignitosa, il fenomeno del rumore appare sufficientemente ridotto. Questo risultato è anche grazie ai sistemi di correzione implementati dal DSP che effettuano un primo passaggio sul file RAW per compensare il disturbo. Ciò è possibile anche grazie alla velocità di acquisizione che consente operazioni per la riduzione del rumore effettivo. La parte ottica dell'obiettivo è costituita dai sistemi focali e dalla lente e contribuisce notevolmente alla qualità dell'immagine, costituendone la parte più notevole. La lunghezza focale massima e minima sono 4,5mm e 54 mm che sono un buon risultato considerando che si tratta di una compatta (e non di una reflex) e che possono essere tradotti dal software apposito ad equivalenti di 25mm e 300 mm per una macchina di dimensioni tradizionali. Con questa caratteristica la Canon Ixus 285 HS consente di poter azzardare riprese grandangolo con ben 12 ingrandimenti ottici che superano di parecchio i classici 8 della categoria. A questo si somma uno zoom 4x digitale che permette fino a 24 ingrandimenti di buona qualità e 48 di massima, sebbene spingendosi all'estremo si trovano tutti i problemi e gli artefatti di una correzione digitale. Anche se in questo caso il fastidio deve essere comunque mitigato dalla considerazione della categoria della fotocamera che sicuramente non è stata progettata per avere questo grado di ingrandimento come obiettivo finale. Restando sul tecnico le aperture di massima sono f/3.6 su focale corta e f/7 sulla focale lunga che confrontate con la media di f/3.3 e f/6.8 in categoria, il che non è un risultato sostanziale ma comunque assai gradito. Scopri anche le opinioni dei consumatori sui modelli Canon Ixus 175 e sulla fotocamera Canon Powershot Sx 210 Is.

Controlli
La plancia dei controlli a primo approccio non appare strabiliante ed alcuni elementi come la connettività sarebbero potuti essere stati relegati in posizioni meno ingombranti. Si tratta comunque di una fotocamera per amatori con poca esperienza e che quindi hanno bisogno di avere tutto sott'occhio. Sulla Canon Ixus 285 HS sono presenti 4 pulsanti a fianco dello schermo più un controllo concentrico che consente la navigazione attraverso i menù ed alcune funzioni. Per via della fascia di utenza è stato scelto di rendere regolabili alcune impostazioni come sensibilità ISO e tempi di esposizione solo su alcune scene. Se si decide di utilizzare la modalità automatica la macchina fotografica riconosce da sola 32 scene differenti e carica automaticamente le impostazioni. Quando invece si desideri utilizzare i controlli manuali sono disponibili impostazioni classiche come ritratto, raffica ad alta velocità, condizioni di luce scarsa, fuochi d'artificio, tempi lunghi ed altre scene di base utili. Questi preset permettono con poche azioni di essere attivati ed eventualmente regolati. La pulsantiera e i menù sono comunque semplici da gestire e da navigare e i tasti sono sufficientemente grandi per non dover essere premuti goffamente con la punta di un'unghia. Volendo è quindi possibile impiegare la fotocamera anche con una mano sola ottenendo un risultato dignitoso e quindi poterne approfittare anche per immortalare i momenti più fugaci. Lo scatto avviene tramite un pulsante situato sulla sommità della fotocamera a destra, come nella stragrande maggioranza dei modelli analoghi, ed è piuttosto sensibile riducendo al massimo il rischio di non riuscire a scattare in tempo una fotografia. Scopri tutti gli altri prodotti della categoria Fotografia e Video. Cerchi invece una fotocamera sportiva per avventure subacquee? Leggi tutte le opinioni degli utenti sulla Panasonic Lumix DMC-FT5.

Funzioni fotografiche ed Extra
Come ci si può aspettare la fotocamera consente sia la ripresa di immagini che quella di filmati piuttosto brevi. Le funzioni fotografiche implementate sono l'autoscatto con tempi di 2 o 10 secondi con la possibilità di aggiungere un timer fino a 30 secondi e di ripetere fino a 10 scatti consecutivi. Implementati sul DSP della Canon Ixus 285 HS ci sono 17 filtri in totale per regolare la risposta cromatica, applicare il fisheye, miniatura ed altri simili il che consente di giocare un po' con la fotografia direttamente sul display. A fianco alle funzioni fotografiche troviamo le funzioni video che permettono diversi gradi di automazione. Se si tiene attiva la modalità automatica la fotocamera riconosce fino a 21 scene differenti regolando di conseguenza apertura e sensibilità ma può essere anche impostato come semiautomatica con funzioni analoghe a quelle della versione fotografia. Per quanto riguarda gli effetti invece è disponibile solo un piccolo sottoinsieme di quelli che si possono applicare alle immagini statiche ovviamente per questioni di costo. Il parametro fps (feet per second) è fissato a 30 ma per la risoluzione si possono avere 3 gradi ossia 480, 720 e 1080 che consentono quindi di realizzare filmati anche in HD. Per quanto riguarda le funzioni extra, cioè tutte quelle che non sono direttamente legate alla fotografia, troviamo connettività via USB e HDMI ambedue micro, un chip NFC che consente alla Canon Ixus 285 HS di comunicare con dispositivi in prossimità ed un antenna WiFi per la trasmissione dei dati a dispositivi compatibili. Inoltre Canon fornisce l'applicazione gratuita Canon Camera Connect compatibile sia con sistemi operativi Android che iOS. Questa App consente di impiegare la fotocamera da remoto oltre che caricare e scaricare le foto. La batteria interna è ricaricabile agli ioni di litio da 800 mAh e consente 180 scatti ad alta definizione che in modalità ECO salgono a 265 ed un playback di 240 minuti. Purtroppo questo si paga con 2 ore e 20 minuti di ricarica. Leggi anche tutte le recensioni degli utenti sulla fotocamera Nikon Coolpix.

Giudizio Finale
In definitiva la Canon Ixus 285 HS si può considerare tranquillamente una buona fotocamera con un costo di accesso del tutto affrontabile e prestazioni piuttosto buone anche grazie ad un mix intelligente di hardware e software. Le foto che si ottengono sono godibili e a meno di non pretendere prestazioni eccelse in condizioni drammatiche di illuminazione ci si può attendere un buon risultato. Con questa fotocamera le immagini sono buone anche se siamo alle prime armi e le funzioni automatiche fanno un buon lavoro di ausilio, anche se a lungo andare i parametri bloccati sulle scene tendono a pesare. La connettività è buona ed impiega molti canali e questo è molto importante nel mondo di oggi. L’elevato grado di compatibilità ci permette di condividere sin da subito le foto anche filmati. Per quanto riguarda questi ultimi, la resa delle riprese è buona sia se controllate col display che se visti su schemi più grandi. Molti degli effetti producono risultati divertenti. Se si desidera entrare nel mondo della fotografia senza dover fare tutta la gavetta sicuramente è una fotocamera più che consigliata e che regala anche piacevoli sorprese.