Recensione Notebook HP 250 G3 J0Y18EA | Opinioni.it

Recensione Notebook HP 250 G3 J0Y18EA

Voti
  • Processore e RAM: 7
  • Schede: 5,5
  • Memoria Fissa: 6
  • Porte e Lettori: 7
  • Schermo 6,5
  • Prestazioni:7
Dati tecnici
  • Processore Intel Core i5-4210U da 1,7 GHz
  • RAM DDR3 da 4 GB, espandibile fino a 8 GB
  • Intel HD Graphics 4400
  • Ingresso SDHC
  • Hard disk da 500 GB di memoria, con 5400 rpm
  • Monitor da 15,6 pollici con risoluzione HD-Ready, 1366x768 pixel
  • Tastiera QWERTY
  • Windows 8.1 Home integrato
  • Lettore CD/DVD integrato
  • Peso 2,2 kg
  • WiFi 802.11n
  • Modulo Bluetooth
Punti forti
  • Poco Costoso
  • Adatto all'utilizzo familiare
  • Esteticamente appetibile
  • Dotato di processore potente e affidabile
Punti deboli
  • Scheda grafica deludente
  • Non adatto al gaming
  • Peso elevato
  • Disco rigido lento


Processore e RAM
Il Notebook HP 250 G3 J0Y18EA si presenta come un entry level che certamente non garantisce prestazioni da urlo o un'efficienza inaspettata in caso di stress e di utilizzo troppo intenso, ma risulta più che sufficiente per svolgere tutte le comuni attività di routine, oltre a qualche applicativo professionale o lavorativo non troppo esigente dal punto di vista le risorse. Il processore e la RAM risultano certamente coerenti con la scelta fatta da HP nella progettazione di questo Notebook: il primo è un Intel i5-4210U, un processore dual core che, seppur risalente al 2014, garantisce ancora buone performance e un buon rapporto tra performance e consumi di energia; il processore, che lavora fino a 1,7 GHz, ben si sposa con la RAM, una memoria DDR3 da 4 GB eventualmente ampliabile fino a 8 GB che garantisce memoria sufficiente per svolgere numerose operazioni, non eccessivamente complesse, anche in multitasking. La combinazione tra processore e RAM rende questo dispositivo idoneo allo svolgimento di numerose attività quotidiane, quali la navigazione su internet, il download di files o l'utilizzo delle piattaforme per l'operatività, ma anche l'impiego di alcuni software più ricchi di dettagli e complessi. È invece da escludere l'utilizzo del Notebook per l'avvio di giochi dalla grafica complessa e dalle funzioni impegnative, nonché per l'esecuzione di suite professionali troppo esigenti sia in termini di memoria che di batteria. In base alle sue caratteristiche, dunque, il Notebook è adatto a un'utenza generica, che non richiede particolari caratteristiche ma che preferisce svolgere le attività senza incorrere in intoppi e rallentamenti. Scopri tutti gli altri notebook votati dagli utenti.


Schede
Come già accennato, il Notebook non può essere definito adatto al gaming, in quanto le caratteristiche del processore e della RAM non consentono un avvio adeguato di giochi complessi. C'è però da dire che, seppur le caratteristiche del processore e della RAM risultassero idonee, il Notebook HP 250 G3 J0Y18EA troverebbe comunque un intoppo per quanto riguarda l'apertura di giochi pesanti, intoppo rappresentato dalla scheda grafica. La scheda grafica montata, infatti, è una quasi sufficiente Intel HD Graphics 4400, con una velocità massima di esecuzione di 1 GHz; gli amanti del gaming sono ben consci delle limitate possibilità di questa scheda grafica, ma per chi ne ignora le caratteristiche è sufficiente collegarsi al sito internet ufficiale della Intel e, dopo aver selezionato la scheda grafica in questione, consultare la lista dei giochi che sono supportati dallo strumento. La lista appare lunga e ricca di titoli anche famosi e degni di nota, ma è carente di tutti i più recenti giochi; inoltre, sul sito stesso è specificato che per eseguire molti dei giochi presenti in lista verrà esplicitamente richiesto di ridurre le performance grafiche. In definitiva, la scheda video montata risulta quasi sufficiente per eseguire alcuni giochi non molto recenti, a patto che essi non siano eseguiti al massimo delle loro prestazioni e in multitasking, il che rappresenta un patto decisamente inaccettabile per gli amanti delle piattaforme ludiche. Se sei un appassionato di gaming, ti conviene dare un'occhiata al Notebook ASUS ROG GL752VW.

Completa il tuo notebook con tutte le periferiche necessarie: scegli i prodotti più votati tra le chiavette USB e gli hard disk

Memoria fissa
L'hard disk in dotazione si presenta sufficiente per l'utilizzo a cui è destinato. Il dispositivo montato è un disco rigido da 500 GB, in grado di raggiungere la velocità massima di 5400 rpm. C'è da dire che 500 GB di spazio sono più che sufficienti per l'archivio di dati generici, tra cui possono essere inseriti anche brani musicali e video non eccessivamente grandi. I 500 GB in dotazione si adattano bene a un utilizzo nell'ambito della famiglia, in quanto risultano essere più che sufficienti anche nel caso in cui all'interno del sistema vengano creati 2 o 3 profili differenti (che devono quindi dividersi lo spazio disponibile). Ciò che lascia un po' a desiderare, ed è il motivo principale per cui il voto della memoria fissa è solo una sufficienza, è la velocità di rotazione del disco: 5400 rpm, contrariamente a quanto si possa pensare, non rappresentano una quantità molto elevata; la rotazione non molto efficiente va a intaccare la capacità di scrittura e lettura dei dati, il che causa a sua volta un più lento trasferimento, nonché una più lenta apertura dei file in fase di lettura. Pur essendo un entry level, dunque, HP avrebbe potuto inserire un Hard disk più performante nel Notebook 250 G3 JOY18EA, così da creare il giusto equilibrio tra velocità del processore e velocità del disco rigido.

Ti potrebbero anche interessare le opinioni su HP G5 255 W4M80EA

Porte e lettori
Per ciò che concerne le porte e i vari ingressi che permettono l'input di dispositivi esterni con il notebook, l'HP G3 250 J0Y18EA non delude, e presenta un'offerta discretamente variegata e ricca. Un elemento che si poteva pensare non fosse presente, ma che invece è stato aggiunto, è la porta HDMI, indispensabile per collegare il dispositivo ad altri dispositivi di output come monitor e schermi vari; in alternativa all'ingresso HDMI, è presente una D-Sub che permette di utilizzare come periferica di output video dei dispositivi più datati. Non mancano gli immancabili ingressi per microfono e auricolari (o eventualmente cuffie più performanti di quelli montati nel dispositivo), così come le porte USB, sulle quali è giusto spendere due parole in più: sono infatti presenti tre porte USB in totale, due delle quali supportano la tecnologia 2.0 e una in grado di supportare la tecnologia 3.0, che permette uno scambio ben più rapido dei dati. È presente un ingresso per memorie SD in grado di supportare anche le SDHC, così come anche un lettore e masterizzatore per CD e DVD, di fondamentale importanza per le famiglie che vogliono utilizzare il Notebook HP G3 250 J0Y18EA come player per la propria collezione di film in DVD. Dal punto di vista della connettività, inoltre, sono presenti un modulo Bluetooth, che permette lo scambio (seppur non al massimo della velocità) con i dispositivi mobile, e un ingresso Ethernet. Infine, il modulo WiFi presenta un'interfaccia di rete 802.11n che, considerando che il Notebook risale al 2014, risulta in linea con i tempi.

Schermo
Lo schermo presente sul Notebook HP G3 250 J0Y18EA è un pannello LCD da 15,6 pollici, con risoluzione 1366x768 pixel (standard riconosciuto col nome di HD Ready) e proporzione 16:9. Dal punto visto qualitativo, HP non ha mai brillato rispetto ad altre case produttrici di computer e altri famosi marchi di informatica. Questo deficit risulta evidente in questo Notebook, soprattutto a causa della presenza della tecnologia Twisted Nematic a discapito di un IPS. La scelta è giustificata dall'elevata affidabilità della tecnologia Twisted Nematic, che meglio si addice a un utilizzo generico per la famiglia grazie a tempi di risposta assolutamente immediati e un minor costo di produzione (che garantisce un prezzo finale d'acquisto del prodotto accessibile a tutte le tasche); tuttavia, la tecnologia Twisted Nematic presenta anche dei difetti evidenti, in quanto presenta un range di colori nettamente inferiore rispetto a quello proposto dal più diffuso standard IPS, oltre a un minore angolo di visione ottimale delle immagini proiettate sullo schermo, di gran lunga inferiori a 160° (soprattutto in verticale). A causa di questa scelta, la visualizzazione delle foto e dei video risulta parzialmente scolorita, e i risultati ottimali si possono rilevare solo quando l'utente si pone esattamente di fronte allo schermo. Nonostante non vi sia l'esigenza di uno schermo particolarmente performante, in quanto il Notebook non è adatto all'avvio di giochi complessi, la tecnologia implementata nell'LCD lo rende appena sufficiente a soddisfare le esigenze di chi utilizza il Notebook. Un'altra carenza, seppur meno grave, è l'assenza dello standard di definizione Full HD, che impedisce una visione particolarmente ricca di dettagli di immagini e video.

Giudizio Finale
In definitiva, il Notebook HP G3 250 J0Y18EA si presenta come un prodotto ben costruito, che non esalta tra altri dispositivi ma che al contempo non delude le aspettative. È uno strumento che non presenta un particolare impegno ingegneristico nella costruzione, dato il suo peso di 2.2 kg e le dimensioni non proprio discreto, ma per un entry level venduto a un prezzo molto interessante c'era da aspettarselo. In generale, tutti i parametri analizzati risultano al di sopra della sufficienza, il che indica l'adattabilità del dispositivo a un utilizzo generico e senza troppe pretese, ma efficiente entro i suoi limiti.
I materiali utilizzati per costruire il Notebook sono tipici di HP, e garantiscono una buona durabilità del prodotto nel tempo; il colore dei materiali, inoltre, è un grigio metallico, che rappresenta una scelta poco azzardata ma certamente elegante.
Per quel che concerne la tastiera QWERTY, essa risulta essere ampia e con i tasti facilmente raggiungibili; la presenza, inoltre, di un tastierino numerico semplifica notevolmente l'utilizzo del dispositivo. Il trackpad rappresenta invece la nota dolente del prodotto, in quanto si presenta poco spazioso e poco utilizzabile nella pratica, soprattutto per ciò che riguarda le gesture, che vengono riconosciute dal sistema ma che, all'atto pratico, risultano difficili da applicare. In base a quanto detto, il dispositivo merita un voto complessivo di 6.5.