Recensione Stampante Canon Pixma iP7250 | Opinioni.it

Informativa breve sui cookies

Questo sito utilizza cookie di "terze parti", ossia di cookie installati da un sito diverso tramite il sito che si sta visitando. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Recensione Stampante Canon Pixma iP7250

Voti
  • Gestione Carta: 8
  • Praticità d'Uso: 8
  • Funzionalità e Optional: 9
  • Prestazioni:10
Dati tecnici
  • Funzione di stampa di foto e documenti in formato cartaceo; 
  • Compatibilità con AirPrint;
  • Salvataggio su dispositivi cd rom e altre periferiche di massa; 
  • Stampa in remoto da smartphone e tablet; 
  • Risoluzione: 9600¹ x 2400 dpi;
  • Velocità documenti in scala di grigi: circa 15,0 ipm;
  • Velocità in multicolore: circa 10,0 ipm;
  • Velocità stampa foto: circa 20 secondi; 
  • Funzionalità fronte-retro: A4, A5, B5;
  • Funzionalità di stampa a riempimento automatico e auto-adattamento formati.
Punti forti
  • Prestazioni elevate; 
  • Design elegante; 
  • Stampa ad alta risoluzione; 
  • Funzione di risparmio energetico; 
  • Funzionalità risoluzione delle criticità
Punti deboli
  • Numero di pagine di stampe per cartuccia esiguo; 
  • Prezzo

 

Praticità d'uso
La stampante Canon PIXMA iP7250 è un ottimo dispositivo Plug & Play per le attività di stampa di foto in alta risoluzione. E' dotata dei più importanti componenti hardware ed è in grado di svolgere funzioni innovative, soddisfacendo le esigenze di un'utenza sempre attenta alle ultime novità hi-tech. Il design è compatto, versatile ed elegante e dona al dispositivo uno straordinario disegno tecnologico in grado di catturare l'attenzione degli utenti appassionati del settore informatico. Ha un peso di circa 6,6 kg e delle dimensioni contenute che si aggirano intorno ai 450 mm di larghezza, 365 mm di profondità e ai circa 125 mm di altezza. Il dispositivo non è ingombrante e risulta conforme alla fisicità dei device ultra-tecnologici di quarta generazione. Il consumo energetico è anch'esso sostanzialmente contenuto: si parla di circa 0,3 w a stampante spenta, mentre per entrare in modalità stand-by la stessa impiega circa centottanta secondi, il tempo massimo per razionalizzare le spese relative al consumo di energia elettrica. Contrariamente alle stampanti appartenenti ad altre fasce di prezzo, la nuova Canon Pixma iP2750 emette il minimo del rumore acustico, il che la rende ideale da adoperare per le attività più disparate compiute dall'utente che vanno dall'utilizzo nelle ore di ufficio, fino ad arrivare all'uso prestabilito in ambito domestico. Scopri anche la stampante Epson WorkForce WF-7610DWF.

Gestione carta
La nuova stampante Pixma riesce a supportare i formati cartacei più disparati. Per trasferire su carta documenti in formato world ed excel può essere tranquillamente utilizzata della carta comune. Diverso è il discorso per la funzionalità di stampa delle foto digitali. In questo caso è consigliato adoperare carta fotografica apposita, come ad esempio la carta fotografica lucida Glossy II, la Pro Platinum PT-101, quella opaca, oppure la cosiddetta carta everyday appartenente alla gamma più economica, ma allo stesso tempo operativa e funzionale alle esigenze di chi utilizza la stampante. Nei lavori di trasferimento di particolari stampe su magliette, tessuti e adesivi vari, invece, è consigliabile usare una tipologia di carta più prestigiosa, come ad esempio quella per la stampa ad alta definizione HR-101N, la TR-301 e la PS-101, ideale da adoperare per la realizzazione di adesivi di varie dimensioni. La capacità di portata della carta da poter anteporre al box di ingresso per la realizzazione della stampa è abbastanza elevata: 125 fogli di carta comune possono essere introdotti nel dispositivo per realizzare stampe su fogli formato A4, mentre per quanto riguarda la stampa fotografica possono essere inseriti massimo 20 fogli. Per quanto riguarda la stampa su dispositivi di massa è possibile inserire un solo CD o DVD all'interno del cosiddetto vassoio di stampa. Ti potrebbero interessare anche le opinioni degli utenti sulla stampante Epson Stylus Photo 1500W.


Funzionalità e Optional
All'interno della stampante possono essere inseriti vari tipi di inchiostro che si differenziano a seconda dell'utilizzo che se ne debba fare del dispositivo. Innanzitutto i serbatoi da inserire sono cinque e vanno riempiti a parte, conferendo l'inchiostro all'interno delle apposite vaschette pronte all'uso. Per il nero si adopera inchiostro PGI-550PGBK, ideale da adoperare per le stampe in scala di grigi in alta risoluzione. Le tipologie CLI-551C, 551M, 551Y sono adoperate, rispettivamente, per le stampe nelle tonalità Ciano, Magenta, Giallo. E' possibile inoltre utilizzare cartucce di inchiostro da poter sostituire a quelle tradizionali per avere un uso del dispositivo maggiormente intenso. In tal caso sono sufficienti i cosiddetti serbatoi a resa elevata dove possono essere introdotti inchiostri di tonalità nero (CLI-551 BK XL), ciano (CLI-551 C XL), magenta (CLI-551M), giallo (CLI-551 Y XL). Maggiore è la capienza del serbatoio, più elevato sarà il numero di pagine da poter stampare (500 pagine per le stampe in pigmento di nero XL, solo 300 con serbatoio normale). Per quanto riguarda la stampa a colori il numero di stampa rimane pressoché invariata per quanto riguarda il trasferimento di immagini mediante inchiostri inseriti all'interno del serbatoio standard, mentre aumenta leggermente se si utilizzano inchiostri inseriti all'interno di serbatoi extra large. Le attività di stampa possono variare leggermente a seconda dell'impostazione predefinita che si sceglie al momento dell'inizializzazione del device multimediale, personalizzabile dall'utente a proprio piacimento in qualunque momento. La stampante supporta svariate tipologie di utilizzo. Può essere collegata in modalità veloce tramite connessione alla porta Universal Serial Bus. La velocità di trasmissione e stampa dei dati può gradevolmente aumentare quando si adopera la stampante in modalità Wireless, tramite la scheda di rete capace di supportare connessioni internet fino a 2,4 GHz relativi alla frequenza di banda LAN. Per quanto riguarda l'utilizzo in modalità wi-fi, analogamente a quanto accade con i dispositivi remoti, la connessione è protetta tramite chiave di accesso WPA, PSK, WEP, WPA-PSK, WPA2-PSK. Il funzionamento del dispositivo di stampa varia quando viene comandato tramite i dispositivi mobili quali, smartphone, tablet e pc portatili. Il software installato è compatibile con le versioni più recenti di Android, iPhone, iPod touch e iPad classico in modalità Apple Air Print. 

Prestazioni 
Per quanto riguarda le prestazioni, la stampante Canon Pixma iP7250 mostra uno stroardinario potenziale, messo in luce dal dispositivo a seconda delle svariate dinamiche di utilizzo. Molto, ad esempio, dipende dai software che si decide di installare e soprattutto dall'utilizzo o meno di determinati operating system scelti dall'utente per il proprio pc. I sistemi operativi supportati dal device vanno dai meno recenti a quelli di ultima generazione e sono: Windows 10 (versione a trentadue e sessantaquattro bit), Windows 8 (a 32 e a 64 bit), Windows RT, Windows 7 (32 e 64 bit), Windows Vista (versioni compatibili Service Pack 1, Service Pack 2), Windows XP (compatibili con la versione aggiornata dell'operating system Service-Pack 3). Per quanto riguarda il funzionamento sui dispositivi Apple la compatibilità si estende alle versioni del sistema operativo Mac Os 10.5.8 e Mac Os 10.5.8. Che si utilizzi Windows o Mac OS, poco importa. Essenziale è prestare attenzione ai requisiti tecnici di sistema che variano a seconda dei GB di ram equipaggiati all'interno dei singoli personal computer. Per quanto riguarda Windows 7 sono sufficienti 1 GB di ram (per i sistemi a 32 bit) o 2 GB (per le versioni a 64 bit) montati per una CPU di almeno 1 GHz. Per i sistemi operativi meno recenti come Windows Vista e Windows XP sono indispensabili rispettivamente 512 e 128 MB di memoria RAM, supportati da una velocità CPU superiore ai 300 GHZ. Per i possessori di Mac le periferiche di funzionamento della stampante sono compatibili con le versioni Mac OS X v10.7, Mac OS X v10.6, Mac OS X v10.5.8, equipaggiati rispettivamente per IntelCore 2Duo con 1 GB di memoria RAM e Intel CPU a 1 GB e 512 MB per la versione meno recente. Scopri anche le opinioni degli utenti sulla stampante Epson Workforce Wf-2510w

Giudizio Finale
La stampante Canon Pixma iP7250 rappresenta un'ottima alternativa di stampa rispetto ai dispositivi utilizzati un tempo. Offre agli utenti numerose funzionalità che riguardano sia la parte software che hardware. E' ideale da utilizzare in casa ma sa comportarsi bene anche in ambito lavorativo. Le stampe sono realizzate tramite impiego di tecniche di alta tecnologia pensate appositamente per i possessori più esigenti. Una compatibilità allargata con i più importanti sistemi operativi equipaggiati sulle macchine di recenti e meno recenti fanno del dispositivo un vero e proprio fiore all'occhiello del settore. Il device funziona perfettamente in modalità Plug and Play, non abbisogna di particolari software per poter svolgere bene il proprio lavoro e può essere adoperato anche in modalità remota, tramite connessioni di rete sempre protette e salvaguardate dalla presenza di apposite chiavi d'accesso. I software Image My Garden e l'account Premium di Creative Park facilitano di molto il lavoro dell'utente nei processi di stampa di foto nitide e di altissima risoluzione. Voto 9/10