• 5 persone su 6 lo consigliano
  • 1 persona su 6 indecisa se consigliarlo o no
Scrivi la tua opinione
  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
6 Opinioni per Alice in Wonderland 2010
Ordina per
  • dani54e
    Benvenuta Alice
    opinione inserita da dani54e il 01/09/2019
    Alice in Wonderland uscito 2010 è secondo me il migliore remake che sia mai stato realizzato, perché rispetta i canoni dell'originale e riesce a migliorarlo, con una regia che riesce a risaltare la scenografia le azioni che i personaggi compiono, I personaggi in particolare danno una dinamicità al film incredibile anche i personaggi che hanno poche scene riescono ad incantare. Altra cosa che mi è piaciuta del film è che non è un film per bambini, una perfida regina che dice costantemente tagliateli la testa da i brividi, (inoltre è bellissima e emblematica la scena col drago nella quale dice la tipica e crudele frase della regina. Il finale devo dire che non è quello che io mi aspettavo sa troppo di conclusione (cosa che non è cosi visto l'uscita del sequel) in stile e vissero tutti felici e contenti, qui secondo me c'è troppo la mano della disney, peccato perché sono sicuro che l'idea pura di Burton fosse quella di un finale positivo ma anche forte, in puro stile Tim Burton.
    visivamente spettacolare Giusto e macabro in stile Burton
    nessuno
  • maestra10
    Ho una malattia si chiama fantasia
    opinione inserita da maestra10 il 26/04/2019
    Sono molti i film che hanno portato il classico di alice nel paese delle meraviglie sul grande classico, con nuovi spunti, personaggi rivisitati e magiche ambientazioni. Uno degli ultimi è Alice in wonderland, ricco di effetti speciali stupefacenti e ambientazioni fantastiche e ovviamente personaggi con descrizioni incredibili. Ciò che più impressiona di questo film sono proprio i dettagli dei personaggi e delle ambientazioni, probabilmente non il miglior film che ripercorre questo classico ma sicuramente il film che offre i migliori effetti speciali. Altro aspetto positivo di questo film che lo rende ulteriormente interessante è la presenza e la rispettiva prova superlativa di Johnny Depp, perfetto nel suo ruolo di Cappellaio matto ma su questo non c'erano dubbi viste le qualità infinite dell'attore, considerato da molti, aggiungerei giustamente, tra i migliori attori nel panorama mondiale
    Storia
    chi non ama la storia
  • jimorris
    opinione inserita da jimorris il 09/04/2019
    Tim Burton è uno dei miei autori preferiti e non potevo perdermi la sua versione di Alice nelle meraviglie, anche se non avevo alcun interesse per questa storia. Ero proprio curioso di vedere chi avrebbe vinto fra Burton e la Disney e sono rimasto deluso nel vedere quanto convenzionale, in fondo, si...
    Continua a leggere l'opinione »
    dettagli, cura, cast
    storia lineare, protagonista
  • millifly
    Solo Burton poteva
    opinione inserita da millifly il 11/03/2019
    Arrivato nel 2010 Alice in Wonderland è il sequel in live action del celebre e intramontabile classico Disney di metà anni Cinquanta del secolo scorso. La celebre favola di Carrol rivive con attori in carne ed ossa, dalla meravigliosa Mia Wasikowska, passando per un camaleontico Johnny Deep, l’algida Anne Hathaway e la sempre presente Helena Bonham Carter, almeno fino a quando c’era il sodalizio amoroso e lavorativo con Tim Burton. Il film si discosta alquanto dalla favola classica, per quanto il racconto dell’infanzia possa farcelo ricordare. La storia va in crescendo ma più che la trama questa volta contano di più effetti speciali, scenografie meravigliose e un uso dei colori e del setting incredibile. Questo film è burtoniano in ogni sua forma. Depp si presta sempre da bravo burattino nelle mani di questo regista. Mi è piaciuto molto, lo rivedo sempre con piacere. E’ uscito tempo fa anche il suo sequel, altrettanto bello e visionario, mi è piaciuto tantissimo, film immaginifico.
    attori, costumi, scenografie
    nessuno
  • margherita123
    Un bel film!
    opinione inserita da Margherita123 il 08/02/2019
    Pur non essendo "Alice nel paese delle meraviglie" uno dei miei cartoni Disney preferiti, l'ho sempre trovato strano ed affascinante, così quando uscì al cinema "Alice in Wonderland" fui curiosa di andare subito a vederlo e poi lo rividi anche in tv quando tempo dopo lo mandarono in onda. Tra l'altro Johnny Depp è un bravissimo attore che apprezzo molto, sicuramente carismatico e poliedrico, così questo film me lo sono proprio goduto. Conosciamo tutti la storia di Alice nel paese delle meraviglie e questa trasposizione cinematografica è ben riuscita. Le ambientazioni sono colorate ed un po' magiche, ricche di particolari. Il trucco caratterizza bene i personaggi, che recitano tutti davvero bene. Indimenticabile sia la Regina di Cuori sia il Cappellaio Matto interpretato appunto da Johnny Depp che in questo film mi sono piaciuti molto di più di Alice stessa, così come mi è piaciuto il Bianconiglio. Un bel film, davvero particolare!
    bel film
    se non piace il genere
  • bimbabisti
    Alice come sei cresciuta!
    opinione inserita da bimbabisti il 02/02/2019
    Riprendiamo il discorso del classico Disney del 1951? Ma certo, ecco a voi il sequel, si esatto questo è un seguito, qui Alice è cresciuta ha 19 anni. Questo è un film di animazione firmato Disney ma ci sono anche attori veri e propri, la protagonista Alice è interpretata da Mia Wasikowska, il cappellaio matto da Johnny Deep, la regina bianca da Anne Hathaway e la regina rossa da Helena Bonham Carter. Il regista è l'ex marito di Bonham Carter, Tim Burton. Uscito nelle sale nel 2010 e fu un grande successo. A me è piaciuto tantissimo ci sono tanti fattori di sorpresa e suspense, interessante e divertente. Alice non ricorda niente del Paese delle meraviglie. Un bel giorno partecipa ad una festa, che poi riceverà una proposta di matrimonio dal giovane lord inglese. Nel momento che il ragazzo attende in ginocchio la risposta da Alice, spunta il bianconiglio che le fa segno di seguirlo con l'orologio e da qui in poi ella fa ritorno nel Sottomondo.
    tutti
    nessuno