• 1 persona su 1 lo consiglia
Scrivi la tua opinione
  • trama
  • divertimento
  • spessore
  • per tutti
  • per bambini
1 Opinioni per Festival del dialetto - Varano (An)
Ordina per
  • margherita123
    Il nostro Festival del Dialetto!
    opinione inserita da Margherita123 il 05/09/2019
    Dal 1970 ad oggi, con un'interruzione di pochi anni a seguito del terremoto che ha distrutto Ancona nel 1972, si tiene una manifestazione molto sentita e suggestiva, il Festival del dialetto. La manifestazione dagli albori ad oggi si svolge a Varano, una splendida frazione del comune di Ancona, un caratteristico borgo che grazie al Comitato Manifestazioni Varanesi, ogni anno si impegna affinché la manifestazione si tenga nel pieno rispetto delle norme di sicurezza, divertendo il pubblico e prendendolo per la gola grazie agli splendidi piatti della tradizione marchigiana preparati a mano dalle cuoche di Varano, diventate ormai un mito indiscusso, una parte integrante di questo festival insieme ovviamente alle compagnie teatrali che vi partecipano. Il festival si tiene a cavallo tra la fine di agosto ed i primi giorni di settembre per una decina di giorni. Ogni sera una compagnia teatrale si esibisce in una commedia dialettale ed i partecipanti al contest sono tutti marchigiani. Una giuria ed il pubblico stesso votano lo spettacolo, gli attori ed altre categorie per poi decretare l'ultimo giorno di festival i vincitori delle varie categorie, premiate ogni anno in maniera differente. Ogni anno, solitamente la prima sera, va in scena anche uno spettacolo di vernacolo anconetano, sempre diverso, fuori concorso, che generalmente è imperdibile perché si muore dal ridere. L'apertura degli stand gastronomici è alle 19 ma si inizia a fare la fila da molto prima perché chi mangia agli stand gastronomici si aggiudica anche il biglietto numerato per sedersi in platea. Gli spettacoli sono sempre in ogni caso gratuiti e non c'è biglietto d'ingresso né offerta da fare. Se si preferisce mangiare nel baracchino che prepara i panini oppure si arriva direttamente per vedere la commedia la si può guardare in piedi, seduti sui vari muretti, appoggiati alle transenne, o portandosi uno sgabellino da casa come fanno in tantissimi. Tra l'altro anche i panini sono eccezionali perché il pane è del forno e non confezionato, mentre salsicce, porchetta, bistecche sono cotte alla brace sul momento, i salumi sono nostrani ed i pomodori arrosto sono preparati dalle cuoche varanesi. Se i biglietti sono terminati al momento di ordinare la cena, si può guardare lo spettacolo seduti sulle panche nella zona in cui si cena, adiacente al palco, a patto che non ci si debba alzare per far sedere gli altri. L'organizzazione è comunque molto precisa e puntuale, tanto da non creare mai intoppi né in cucina né durante lo svolgimento degli spettacoli. Si può ordinare anche cibo d'asporto e le porzioni sono generosissime oltre che molto economiche. E' presente anche lo stand del gelato artigianale, si possono comperare libri e quadri ispirati alla tradizione varanese ed anconetana, si può acquistare il biglietto per la ruota e provare a vincere prosciutti, lonze ed altri invitanti premi. Il ricavato del festival viene poi speso per altre iniziative varanesi o donato in beneficenza. E' una splendida manifestazione in cui si mangia bene, si ride, si sta in compagnia e si gode l'atmosfera festosa di questo magnifico borgo!
    si mangia bene, i bellissimi spettacoli
    non partecipare