• 4 persone su 4 lo consigliano
Scrivi la tua opinione
  • trama
  • ambientazione
  • personaggi
  • sviluppo
  • adatto a tutti
4 Opinioni per Il labirinto del fauno
Ordina per
  • millifly
    Dalla Spagna
    opinione inserita da millifly il 14/02/2019
    Diretto qualche anno fa da Guillermo Del Toro, era il 2006, che poi ci ha preso gusto con le storie fantasy, basti pensare allo scorso anno al film La forma dell’acqua, pluripremiato anche agli Oscar. La storia è a metà strada tra ambientazione reale, siamo nella Spagna franchista e il mondo irreale e magico di creature come il fauno. La protagonista è una ragazzina che vive con la madre nel pieno della guerra civile e si ritrova a fuggire dalla città per sfuggire alle rappresaglie finendo in una villa antica e semiabbandonata dove si ritroverà a contatto con una figura mitologica magica e inquietante come il fauno, deciso a sacrificarla per creare una via verso il mondo sotterraneo. Film molto particolare a tratti immaginifico per altri crudo e crudele. Ebbe all’epoca anche certi divieti di visione. Era stato pensato per essere parte di una trilogia che poi non fu completata ma Del Toro ne ha fatto molto altri di film e questo ci consola. Belli gli effetti speciali
    particolare
    nessuno
  • bimbabisti
    un fantasy con suspense
    opinione inserita da bimbabisti il 06/12/2018
    Il labirinto, questa parola solitamente la accostiamo a "confusione". Questo film è prettamente fatto in Messico e in Spagna con una regia altrettanto messicana, Guillermo del Toro. Gli attori invece non sono tanto famosi, ma il senso di questo film secondo me non è tanto il lancio degli attori ma quanto inviare dei messaggi nascosti con un certo significato. Ma cos'è un fauno? Il fauno è una creatura mitologica, in parte umanoide e in parte capra, gambe e corna di una capra e tutto il resto umano, che cosa rappresenterà questo fauno in questo film? Il fauno propone alla ragazzina Ofelia, in una realtà differente, di superare alcune prove, poiché Ofelia è la reincarnazione di una principessa Mana, figlia del Re del mondo sotterraneo. Ma l'intento del fauno è quello di ottenere del sangue innocente per aprire una via sotterranea. Beh che cosa vorrà dire tutto ciò? E come mai questo film ha subito dei divieti, sia negli Usa che qui in Italia? In Italia il divieto è ai minori di 14 anni e vi ho detto tutto.
    curiosità sempre di più
    troppa violenza
  • darkdalia
    fauno nel labirinto
    opinione inserita da darkdalia il 26/11/2018
    Il labirinto del fauno fa parte di uno dei tanti capolavori del grandissimo Gugliermo del Toro. Questo capolavoro del cinema fa parte di una trilogia incompiuta ed è uno di quei film che mi è piaciuto tanto sia per la storia che per le ambientazioni gli effetti speciali e i trucchi. Racconta la storia di una bambina che vive con sua madre e con il suo nuovo compagno in una Spagna molto problematica, ossia quella della guerra civile e di Francisco Franco. La bambina scopre che all'interno della sua casa vi è un labirinto ed un fauno che le racconterà che lei in realtà è una principessa figlia di un re e di una regina che vivono nel regno. Per tornare a quella vita la bambina dovrà superare alcune prove. Un film veramente meraviglioso e anche molto il malinconico e strappalacrime. Il genio di Gugliermo del Toro esce fuori in questo film alla massima potenza, mostrandoci una storia meravigliosa in un'ambientazione davvero fantastica e con dei make-up da lasciare senza fiato. La storia e a tratti triste ed a tratti un po' spaventosa, dove susseguirsi di eventi ci faranno fare un grande tifo per la povera bambina e per sua madre.
    bello in tutto e per tutto
    nessuno
  • hecate
    La Principessa ed il Fauno
    opinione inserita da hecate il 06/10/2018
    Se amate lo stile descrittivo di Guillermo del Toro apprezzerete anche questa sua pellicola. Il labirinto del fauno è un lungometraggio del 2006 scritto e diretto dal regista sopra citato. Il film doveva rientrare in una trilogia mai conclusasi, il primo film era: La spina del diavolo, il secondo questo il terzo non c'è stato in compenso ne sono usciti altri dello stesso regista. Il leit motiv del film è il recupero del paradiso perduto (lo si potrebbe osservare anche così) che è possibile solo fuori dal potere, infatti l'ambientazione è quella della Spagna franchista e la principessa è una ragazzina sognatrice che crede in fate, elfi e fauni (senza spoilerare) questa giovane deve affrontare una serie di prove per tornare nel regno sotterraneo e mi fermo nella descrizione altrimenti effettivamente dovrei ricorrere allo spoiler. A me è piaciuto molto quel film e quindi non posso far altro che consigliarlo.
    È bello
    Non ne ho riscontrati