• 1 persona su 1 lo consiglia
Scrivi la tua opinione
  • qualità
  • convenienza
  • salutare
  • sapore
  • solubilità
1 Opinioni per Lazzarelle Caffè
Ordina per
  • tulipano24
    Caffè Lazzarelle : aroma dal sapore di libertà... Foto allegate
    opinione inserita da tulipano24 il 03/09/2019
    La Cooperativa Lazzarelle (parola napoletana che significa ragazza un po' birichina... dispettosa) nasce nel 2010 come piccola torrefazione artigianale che ha una particolarità : è gestita da detenute della più grande casa circondariale femminile d'Italia, quello di Pozzuoli in provincia di Napoli. Dopo un iniziale contributo della Regione Campania il progetto si sviluppa rapidamente tanto che recentemente si avvale anche della collaborazione dell’Università Vanvitelli che con la cattedra di Economia Circolare sta sviluppando un progetto innovativo relativo al riutilizzo degli scarti di produzione del caffè. Solo l'amministrazione è affidata a donne non detenute ma tutte le fasi della lavorazione e confezionamento è interamente nelle mani di ragazze che vogliono in qualche modo riscattarsi ed avere una qualifica per il prossimo futuro. Ovviamente in questi nove anni di vita della cooperativa, circa 70 donne si sono avvicendate nel corso del lavoro nella torrefazione ma tutte hanno manifestato grande entusiasmo e competenza senza dimenticare la grande tenacia che hanno dimostrato ad intraprendere un nuovo mestiere e a toccare con mano, forse per la prima volta, la regolare assunzione e retribuzione in cambio di un lavoro onesto e continuativo. Spesso hanno avuto modo di confrontarsi con il mondo esterno partecipando a fiere di settore o eventi che hanno permesso loro di assaporare, anche solo per poche ore, qualche attimo di libertà e spensieratezza. Il progetto è rivolto alle detenute con condanna definitiva che ogni mattina lasciano il carcere per recarsi in laboratorio dove sono regolarmente retribuite. Uno studio recente ha dimostrato che il 90 % delle detenute che hanno partecipato al progetto “Lazzarelle” non hanno ripreso l’attività criminale. Oltre alla primaria attività relativa al caffè che si trova macinato, in grani, in capsule e in cialde, si sono sviluppati altri prodotti quali tisane, the, biscotti che i consumatori napoletani potranno direttamente acquistare presso il “Bistrot Lazzarelle” che aprirà nella Galleria Principe di Napoli, di fronte al Museo Archeologico. Per tutti gli altri è attivo lo shop online. Il simpatico logo delle “Lazzarelle” è una locomotiva che ha come sfondo il Vesuvio con nome dal colore fucsia. In tempi brevi avremo però un nuovo logo grazie alla collaborazione dei ragazzi dell’Accademia di Belle Arti che ne cureranno anche l’immagine. Attualmente, insieme ai loro prodotti, nel loro catalogo sono presenti anche delle tazzine in ceramica con logo create da un ceramista di Vietri. Il crescente successo del frutto del loro lavoro è stato premiato nel 2016, anno di produzione di bene 42.000 pacchetti di caffè, dalla “Woman Entrepreneur of the Year Award”, nel 2017 ha vinto il premio “Premi o responsabilità sociale” di A. Lamberti, e quest'anno le Lazzarelle hanno ricevuto il Premio Imprenditori per l’Economia Civile 2019 diventando Ambasciatrici di sostenibilità. I vari riconoscimenti hanno stimolato ulteriormente tutte le donne coinvolte nel progetto delle “Lazzarelle” e hanno altresì dato consapevolezza che si può e si deve scegliere di vivere in un mondo migliore senza scorciatoie o compromessi di sorta. La parola chiave è sicuramente “reinserimento sociale” che, grazie alle competenze acquisite presso la cooperativa sarà certamente un buon trampolino per intraprendere una vita vera fuori dal carcere. Il processo produttivo del caffè nasce con l’acquisto del prodotto grezzo dai piccoli produttori del sud del mondo. La conseguente torrefazione è costituita da una tecnica antica degli artigiani napoletani che uniscono 50% di arabica con 50% di robusta. Inoltre la tostatura dei chicchi che miscela solitamente cinque varietà differenti grazie al prezioso aiuto di un vecchio Mastro Torrefattore che ha messo a disposizione generosamente tutto il suo sapere per questo ambizioso progetto. La sperimentazione è stata laboriosa e a tratti complicata ma i risultati sono assolutamente positivi. Possiamo dire che ogni singolo pacchetto di caffè ha un aroma unico e inimitabile! Il processo produttivo tradizionale è dieci volte più lento rispetto a quello industriale e quindi anche il sapore, l’aroma e la bontà dà vita ad un caffè aromatico e denso che si può gustare anche senza l’aggiunta dello zucchero. Ho ovviamente assaggiato il loro caffè e mi ha colpito il suo gusto intenso e gradevole. Sicuramente il loro sapiente lavoro di miscelatura delle varie tipologie di caffè ha dato i suoi frutti e non ha niente da invidiare a marchi più conosciuti. Vi consiglio sicuramente di procurarvelo al più presto … Inoltre ho gustato la camomilla, le tisane e gli infusi e non posso che elogiare…tutti i sapori che ho sperimentato. Davvero interessanti i vari abbinamenti che ho provato e quindi vi invito a cercarli nel loro sito o visitando la pagina FB dove troverete sicuramente vari prodotti di vostro gradimento nonché ulteriori notizie sulle Lazzarelle https://caffelazzarelle.jimdo.com/ https://www.facebook.com/coop.lazzarelle/ . Infine per informazioni potete scrivere all'indirizzo info@caffelazzarelle.org .
    ottimo!
    nessuno