Tom Jones

15/07/2017

Vantaggi

voce corposa e gradevole

Svantaggi

nessuno


Nel giugno del 1940 nasce un certo Thomas Jones Woodard, figlio di un minatore morto a causa delle esalazioni di carbone, in un villaggio di minatori al sud del Galles, incomincia a cantare da piccolo e si esibiva in occasioni come matrimoni, coro della scuola e riunioni di famiglia. Non era proprio uno studente modello la scuola non gli piaceva ma era molto considerato per il suo talento canoro. All'età di dodici anni si ammala di tubercolosi e rimane in convalescenza per due anni. In questi due anni ascolta musica e disegna. Si sposò giovanissimo e lavorò come operaio in una fabbrica di guanti e poi come muratore. La sua prima esibizione fuori dalla sua zona di origine fu a Las Vegas nel 1967 e l’anno dopo fece un tour negli Stati Uniti ed ebbe un notevole successo ed esordì anche in una serie televisiva che durò parecchio fino al 1971 trasmessa sia negli Stati Uniti che in Gran Bretagna. Quando morì il suo manager, gli subentrò il figlio che riuscì a riportare Tom Jones in vetta alle classifiche dei dischi più venduti. Raggiunse il successo come cantante nel 1974 e si trasferì a Bel Air acquistando la casa che fu anche di Dean Martin.

Quando ancora era agli inizi nel 1963 divenne l’uomo del gruppo musicale Tommy Scott and The Senator, un gruppo beat, conosciuto nella sua zona di origine. aveva un look adatto per quel periodo, ai concerti si presentava con attillati vestiti neri di pelle e cominciò in questo modo a farsi conoscere ed apprezzare iniziando così la sua lunga e fortunata carriera musicale. Alcune case discografiche però rifiutarono l’album che il gruppo aveva inciso, ma lui Thomas Jones Wooddard fu notato dal manager Gordon Mills che lo portò a Londra e da quel momento in poi verrà conosciuto con il nome d’arte di Tom Jones. La sua carriera era lanciata. Ebbe , nel duemila l’invito dall'allora presidente Clinton per esibirsi in occasione dei festeggiamenti per l’arrivo del nuovo millennio. Di Tom Jones è rimasto celebre il duetto con il nostro mitico Luciano Pavarotti. Tom Jones ha una voce molto particolare, graffiante e corposa e ricca di tonalità per questo è sempre gradevole ascoltarlo. Lui stesso dice che la sua voce non se la spiega se non come un dono di Dio e lui mette in pratica questo dono facendola ascoltare a tutti. Tom Jones è stato anche attore ed ha partecipato ad alcune serie televisive, in una di queste ha interpretato se stesso. In una intervista di alcuni anni fa rivela che è stato sempre religioso e la croce d’oro che porta sempre al collo gli ricorda il gospel, la musica dello spirito e che gli piace pensare che con la sua voce possa aiutare le persone ad essere più spirituali, fondamentalmente si sente come un predicatore. Il genere musicale di Tom Jones è vario, passa dal genere dance al soul, al rythm and blues, al pop e pop rock, al country e country pop. Insomma, c’è tanto da ascoltare. Si stima che nella sua carriera abbia venduto più di 80 milioni di dischi. Lo ascolto spesso, quando davanti al computer scrivo i miei racconti e la sua voce effettivamente mi accompagna. Per quanto riguarda i testi dei brani non saprei dovrei dedicarmi a tradurli, ma va bene lo stesso è importante ascoltare le canzoni.

Questa opinione rappresenta il parere personale di un membro di Opinioni.it e non di Opinioni.it.

fb-598

  • testi
  • musica
  • stile
Valuta questa opinione

Ti sembra utile quest'opinione?

Scrivi un commento

Questa funzione è disponibile solo per gli utenti che hanno effettuato il login

Altre opinioni degli utenti su Tom Jones

  • vitocatozzo
    opinione inserita da vitocatozzo il 03/12/2016
    Lo conosco più o meno dal 2000, quando sfornò la canzone Sex bomb, il suo successo di sempre. In seguito mi sono voluto documentare meglio su di lui, il suo vero nome sarebbe Thomas Jones ed è nato in...
    Continua a leggere >
    un grande
    no